Archivi autore: apewilly

Mamma e papà!!!

Finalmente due parole bellissime – mamma e papà – tornano ad avere la loro dignità e la loro centralità nell’ambito della famiglia!

Finalmente gli asettici, insignificanti e stolti neo costrutti lessicali, orditi da una sinistra parte politica falcidiata dalla volontà espressa dagli italiani, sono stati spazzati via!

La tragedia e la stupidità

Ormai, sacrificatolo sull’altare della “condivisione” più ottusa, qualcuno ha perso anche l’istinto di sopravvivenza.

Stamani, infatti, mentre ascoltavo la rassegna stampa di una radio a diffusione nazionale, ho sentito la notizia che qualche appartenente alle forze dell’ordine, esponendosi ad un grandissimo e ulteriore rischio, ha avuto difficoltà a far allontanare della gente che invece di fuggire filmava la catastrofe col telefono.

Figli di Troika!

Non meno delle fiamme divampano le polemiche relative ai ritardi e alla incapacità manifestatasi nella gestione dell’emergenza.

Il dito, oltre che sulla sospetta natura dolosa dell’incendio, è puntato sulla insufficienza e inadeguatezza delle misure di prevenzione e soccorso, a causa dei tagli “criminali” alle risorse per la Protezione Civile e affini.

Tagli, ovviamente, imposti dal “pacchetto” (e che pacchetto!) di misure di austerity che il governo di Tsipras, calatosi le braghe “illo tempore”… ha varato su ordine di : UE, FMI e BCE.

Riposino in pace le povere vittime uccise da più mani.

La profezia…

A Brindisi, due poliziotti sono indagati – per omicidio colposo – a causa della morte di un pregiudicato durante uno scontro a fuoco.

La sparatoria è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato scorso per sventare una rapina.

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, in seguito ad una segnalazione, la banda, in base alla ricostruzione dei fatti, ha iniziato a sparare colpi di fucile e di pistola.

Dei cinque criminali uno è stato raggiunto da quattro colpi mortali esplosi in risposta dagli agenti.

Gli altri quattro complici sono fuggiti su un’Audi A6 che, spargendo sull’asfalto chiodi a tre punte, è riuscita a seminare le volanti.

L’iscrizione dei poliziotti nel registro degli indagati per omicidio colposo viene definito come un “atto dovuto”…

… un atto dovuto che, come non bastasse il trauma subito da costoro dall’aver vissuto una notte del genere, porta via soldi e sonno…

Fonte: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/23/brindisi-due-poliziotti-indagati-per-la-morte-di-un-pregiudicato-durante-scontro-a-fuoco-per-sventare-una-rapina/4510704/

Perchè??? “Ma che davero davero…”

«Ne siamo sicuri, quando siamo andati via non c’era più nessuno in acqua». E’ la testimonianza di due giornalisti a bordo della motovedetta libica, una tedesca e un libico, che hanno assistito al salvataggio del gommone alla deriva. Si tratta di Nadja Kriewald della tv tedesca N-tv e Emad Matoug, freelance libico. Sostengono che quando le operazioni di salvataggio di 158 persone soo terminate non era riamasto più nessun corpo in mare. Lo leggiamo sul Messaggero. La versione che smentirebbe  Open Arms era stata annunciata dalle fonti del Viminale, dopo le infami accuse all’Italia nel il tweet del fondatore della Ong iberica, Oscar Camps: «I libici hanno affondato la barca e lasciato morire una donna e il suo bambino. Sono assassini arruolati dall’Italia».

Fonte: http://www.secoloditalia.it/2018/07/testimoni-smentiscono-la-versione-open-arms/