Autorizzazione a procedere

L’autorizzazione a procedere, in passato, è stata l’usbergo, indossato senza vergogna, che ha consentito l’impunità per condotte, quasi sempre, individuali che nulla avevano a che fare con la politica, ma più che altro col proprio portafogli.

Per cui, in quei casi, sarebbe stato giusto concedere l’autorizzazione e lasciar lavorare la magistratura.

“Ieri”, invece, il Governo, in maniera condivisa, ha fatto delle scelte politiche che “oggi”, probabilmente, avrebbero meritato un’assunzione di responsabilità da parte degli attori di queste vicende, senza passare “pilatescamente” la palla a soggetti terzi per  paura di perdere consensi.

O ci sono altre chiavi di lettura?

P.S.: se ami la satira e ti piacciono le mie vignette clicca “mi piace” a questa pagina, di’ la tua e continua a seguirla!!! Ciaooo

https://www.facebook.com/Caff%C3%A8-Scorrettole-Vignette-Satiriche-di-Paolo-Piccione-113263755387220/